Emotional Breakdown


ho una dozzina di rose nella macchina ma non so dove sei by davidebd
maggio 7, 2009, 11:08 am
Filed under: EBD TV, Nothing Nice To Say | Tag: , , ,

Perchè è un pezzone della madonna e la sto canticchiando da troppi giorni, ergo canticchiatela pure voi.

Davide

Annunci


Yo man go! by Adriano Boltagon

Se sei ciccione e ti piace il punk rock, la vita ti ha fatto un bel dispetto. Niente skinny pants per te, niente maglietta aderente di  “gruppo punk rock di culto anni 90′ random”, niente limoni con in sottofondo i Samiam o simili. Alla fine sembri uno dei TAD, che erano si fighissimi, ma nessuno al mondo vuole assomigliare ad un dei TAD, almeno che non si completamente malato, ed io non lo sono.
La storia dei ciccioni nel punk rock è costellata da tristezza e dolore, e rivaleggia con quella dei bianchi nell’hip-hop o delle donne fighe nella bella musica.
La vita per noi è una corsa affannosa percorsa sotto la pioggia. La ciccia ci fa mancare il fiato presto e l’acqua bagna la nostra maglietta dei Get up kids svelando le nostre tettine, in più ci ritroviamo con le converse completamente zuppe.
Tempi duri per i ciccioni.

Negli Yo Man Go! ci canta uno ciccione a cui piace il punk rock e ci ha pure gli occhiali spessi. Assomigliano tanto ai Latterman (forse troppo) e credo si siano anche loro sciolti.
http://www.myspace.com/yomangogo

http://www.mediafire.com/?jwzi61ztyz4

Adriano

(Si lo so che ci sono tanti gruppi punk fighi e famosi con cantanti ciccioni)



No Sleep ‘Til Leeds by matteo
aprile 17, 2009, 10:51 am
Filed under: EBD TV | Tag: , , , ,
(Sta foto non centra una sega, NDR)

(Sta foto non c'entra una sega, NDR)

Avete presente quando si parla dei La Quiete e i Catena Collapse a Leeds? 2005? Eh?

Una storia che é uscita anche in stampa nazionale sul caro vecchio Sonic. Bei tempi. Carlo Pastore (quello che scrive qui) era ancora una persona seria, e quello che va in tivvù non era in tivvù.

Anyway. Dopo 4 anni, porca puttana sono passati 4 anni?  Ecco il video di quello che accadde quella notte.

Buona visione.

http://www.megaupload.com/?d=AWC1D2ZZ – (5.19MB) A little pack with the artwork from the original insert + vcd menus, and a little ‘read me’/contact info.

http://depositfiles.com/files/tunqag8um – (623.29MB) The video itself. 61 minutes and 31 seconds, .wmv format.

Matteo



I hate Christie Front Braid by matteo
aprile 16, 2009, 10:59 am
Filed under: Band del giorno, Rubriche | Tag: , , , ,

Giusto un consiglio rapid(o)-share, anzi, più che consiglio un “cliccate su quel cazzo di link e basta”.

Gli Everywhere You Look sono fichi. Gli Everywhere You Look sono i Christie Front Drive del 2009, sporcati un pò dai Braid e qualcosina degli I Hate Myself.

Per ora c’é solo un pezzo disponibile, ma intanto ricordatevi di me quando fra qualche mese comprerete il disco e ci sbaverete sopra.

Summit Hall:

http://www.mediafire.com/?ymj4y2zhlyt

MaizPeiz

http://www.myspace.com/everywhereyoulookmd

Matteo



so this is the new year by Adriano Boltagon

Nessuno se ne è accorto ma il 24 Gennaio il blog qui ha compiuto un annetto e quasi 50.000 visite. Ok, so che praticamente sta scrivendo solo Matteo, ma i motivi sono i seguenti:

  • io sono napoletano.
  • Mattia ha da fare nei locali per ragazzi ricchi ed annoiati di padova.
  • Ghibo suona in un gruppo che fa cover dei Tool.

Matteo invece si sveglia,non si lava, non si toglie manco il pigiama costituito da una maglia di Totti e da boxer comprati daH&M, e si piazza davati al pc con un panino al salame vecchio di due giorni accanto al mouse. E’ passato un anno e come tutti i blog alla moda è tempo di classifiche senza valore, così vi dò un pò le mie (solo MIE, so già che Mattia prenderà distanze).

Le belle musiche del 2008
Se c’è stato un anno in cui ho ascoltato poca musica nuova è questo, quindi più che i migliori dischi 2008, questa è la lista de “Gli unici dischi usciti nel 2008 ascoltati da Adriano nel 2008” (scritta che sicuramente troverete su un adesivo attaccato sopra i dischi in questione una volta comprati). Quindi, in ordine alfabetico:

  • algernorn cadwalladersome kind of cadwallader ne parlammo già qui et qui.
  • a classic education – st “da da da da da” c’è una canzone che fa così e mi è bastato già questo. Se vi riscaldate con fuochi arcade (questa non me la perdonerà nessuno), qui siamo molto vicini. Mr Ghibo accennò qui.
  • dummo – gelo chiama gelo ne parlai qua
  • la quiete – st 7 ci sta. vorrei tornare a veder correre ginocchia sbucciate.
  • le luci della centrale elettrica – canzoni da spiaggia deturpata si ok?Si! Fotte sega. Si. Poi il buon Brondi è la persona al mondo che dice (o canta) meglio la parola “merda”, davvero. Se facesse un disco in cui per 45 minuti canta la parola merda e basta, lo comprerei.
  • loma prieta – last city ne parlò matteo qua
  • magdalene – st forse la mia uscita italiana preferita. Esplosioni nel cielo ed Invidia.
  • raein – ogni nuovo inizio spacca.
  • suis la lune – heir ne scriverò più in là. (tra qualche riga).

Lo so che c’è troppa italì, e che ne mancano tanti. In effetti la lista dovrebbe chiamarsi “Gli unici dischi (che si pressuppone siano) usciti nel 2008 ascoltati da Adriano nel 2008. O meglio, una manciata dischi che gli vengono in mente in una sera del Febbraio 2009″. Ci avrei messo anche What price wonderland e Street smart cyclist, ma non ricordo se sono usciti nel 2008, ad ogni modo qui e qui potete leggere.

La meglio frase del 2008
Matteo : “che bella toppa c’hai” ad un’ ingenua faciulla.

Suis La Lune – Heir

A mani basse il miglior dischetto che mi è capitato di ascoltare in questo periodo. La prima canzone ” With wings of feather and glue” è probabilmente il loro pezzo migliore di sempre (se la gioca con la vecchia “Parts of emily”) se non uno dei migliori pezzi emo* degli ultimi anni. Spero per voi che stiate passando un periodo di merda e depressione, che abbiate appena scoperto che la vostra ragazza si scopa tutta la primavera dell’Acireale, perchè questo è uno di quei dischi da ascoltare in codesti periodi, per sentirsi moralmente superiori verso chi ascolta lo ska (no aspetta, in questo caso si è sempre moralmente superiori.. però avete capito). Bho, non so che dire, mio disco preferito del 2008, solo 4 canzoni, e la prima vi stende garantito.

*ho usato la parola “emo” in una recensione, e l’ho usata seriamente. Questo per dire che il disco è proprio tanto bello.

scarica: http://www.mediafire.com/?mwryemn3d5v

Adriano



Attack! Vipers! by matteo
febbraio 2, 2009, 3:27 am
Filed under: Recensioni | Tag: , , ,

Di gruppi inglesi non si parla spesso, ma in fondo di cose interessanti ce ne sono, eccome. Gli Attack! Vipers! nascono dalle ceneri di Jets Vs Sharks (gran gruppo di cui parleremo presto su queste pagine) Thirst, Last Kiss e Seven Arrows In Your Bastard Heart –  e nel giro di poco tempo si sono già guadagnati una buona reputazione nella terra d’albione (nell’ultima uscita condividono uno splito con i mitici Young Livers).  Alcuni pezzi ricordano tantissimo lo stile dei nostri carissimi giapponesi Envy (sentite Come Dungeons Deep Gallows Grim); altri invece sembrano essere gli  Orchid in versione leggermente più math e con qualche attacco schizzofrenico causato dai This His Hell e The Hope Conspiracy.

Io credo proprio che diventeranno grossi. Forse grassi. E se non accadrà sticazzi, voi nel frattempo sentiteveli.

Hear, Here:

http://www.myspace.com/attackvipers

Get, Here:

(Split con gli Astpai – altro gruppo non male, ma più punk rock)

http://rapidshare.com/files/159163920/VA-AVAA_SEP_.rar

The Mirror & Destroyer

http://rs29.rapidshare.com/files/142433530/GoodNoisyCore_AttackVipers-TheMirrorandTheDestroyer.rar

Matteo



If It’s Here When We Get Back It’s Ours: Chune by matteo
gennaio 30, 2009, 6:03 pm
Filed under: Recensioni | Tag: , , , , ,

Chun Chun Chune. Gruppo di San Diego che non si é mai cagato nessuno, beh ecco qui la vostra chance di rimediare. Abbastanza particolare il loro approccio al songwriting, vista la durata di alcuni pezzi (dai 6 a 8 minuti) decisamente inusuale per il genere trattato. Qual’é il genere trattato direte voi? Credo che se potessi usare nello stesso discorso i nomi Boy’s Life, Christie Front Drive, Boilermaker e Drive Like Jehu allora sarebbe per descrivere loro. Un emo rock un pò twinkle twinkle un pò math, un pò post-punk. Avete capito dai.

Sentire:

http://www.myspace.com/chune

Tenere:

Big Hat, No Cattle

http://www.mediafire.com/?ujhz2ntjnmj

Nine Ways To Sunday

http://www.mediafire.com/?gnntmnnmi2i

Matteo