Emotional Breakdown


Dummo – Gelo chiama gelo by Adriano Boltagon

Gli altri 3 balordi che scrivono su questo blog si sono sicuramente accorti della mia attuale ossessione per i Dummo (Matteo è già dalla mia, suppongo anche Ghibo, aspetto la resa di Mattia), e non stavo così “sotto” per una band da quando a 14 anni ascoltai per la prima volta gli At the drive-in, o anni fa i La Quiete e ultimamente i Tiny Hawks. Quindi la sto sparando grossa, sappiatelo.

Difficile fare paragoni e/o trovare delle coordinate su cui piazzarveli per farvi capire di cosa sto scrivendo, insomma non aspettatevi : -o cazzo, sono gli “x” più gli “y”, quindi  ti devon piacere-. Posso solo dirvi di prendere pezzi come “L.O.O.K.I.E.”  che davvero mi danno tutto quello di cui ho bisogno, testi coi controcazzi* annessi. E se dopo “4/4 volte e mezzo scusa” o la irresistibile “maschera di cane”  non vi dicono ancora niente probabilmente non sarete mai miei amici (oppure siete Mattia). Se poi avete gli occhiali con la montatura spessa, avete bisogno del vostro momento profondo in cameretta e siete fan di certo emo-indie-punk fine anni 90′ “da una parte e dall’altra” vi soddisfa a dovere.

Personalmente penso che il modo migliore per ascoltarli sia in un grigio pomeriggio di novembre, in cuffia, mentre si è da soli al parco, e all’improvviso un cane comincia ad inseguirti. Il disco non dura tanto, assicuratevi di essere sani e salvi in tempo.

indie?emo?punk?lo-fi?post-punk?
Oh. giovani, brutti e melodici quanto basta. Che volete di più?

sentite http://www.myspace.com/dummocratics
comprate http://www.toloselatrck.org/
fate all’ammore. 

resta con me
si frenano i tram.
resta con me
il cielo è troppo basso.
cosa c’è rimasto?

*giuro che non userò mai più locuzione da giovane come “controcazzi”.

Adriano

Annunci

36 commenti so far
Lascia un commento

gran bell’album no doubt about it

Commento di alessandro

giassai che stanno su blowup e da lì al baratro il passo è breve.
ma com’è che quando eri piccino ti esaltavi per gruppi stafichi e adesso ti ecciti solo per della robaccia e non ti ricordi neppure quantp è cool il primo degli spitalfield?
e soprattutto, ma quando tu avevi 15 anni i Laq mica esistavano o forse era solo una strategia per attirare impunemente frotte di sedicenni e io ti sto sputtanando?
io invece ormai mi emoziono solo quando ti leggo, cioè una volta l’anno.

ps. sui dummo lo sai che scherzo, li ascolterò e mi piaceranno un sacco. promesso.

Commento di mattiaebd

15 anni ce li avevo nell’estate del 2002.
la q son nati nel 2001.
non ho mentito, anche se sarei pronto a farlo per le sedicenni.

Commento di adrianoebd

dai bravo adriano, bella recensione, anche se già li conoscevo e questa volta ti ho battuto sul tempo
state trance (cit.)

Commento di valentina

dummo is not a black metal band.

Commento di vincenzo

conoscerli li conosco da quando uscì 100 mannaggia.

vale occhio al cranio.

Commento di adrianoebd

ma state a fa a gara?
pedobear approved. “piccoli altro crescono”

Commento di matteo

no dai basta con sto paragone con gli “altro”!

Commento di adrianoebd

si ma infatti facciamo a gara adrià? non me ne ero accorta

Commento di valentina

vabbè se devo dire che li conosco da oggi, se no sembra che sto gareggiando, dico che li conosco da oggi.mattè te stai buonino che rubi la catchphrase da famose board. pedobear? al massimo sei teddy bear o winny the pooh

tral’altro oggi mi hanno parlato di una band interessante, i fugazi, li conoscete?

Commento di adrianoebd

Se vabbeh adrià, se nell’estate 2002 eri lì che ti sentivi il primissimo e del tutto misconosciuto split La Quiete/Acrimonie invece che stare su Munnezza ad osannare gli Alkaline Trio, io sono Dj Ringo.
Negare il proprio background e reinventarsi “nati esperti” pare essere ormai la regola tra alcune mie conoscenze.
La chiamarono “Sceneboot Syndrome”.
Uscire dal tunnel, please.

PS Peraltro i primi album degli Alkaline trio son 100 volte più fichi dei primi split dei La Quiete.

Commento di Carlo Pestone

io ascoltavo anche i blink 182 e i nofx nel 2002,e tantissimo. mica rinnego loro, ma ricordo pure la prima votla che ascoltai i la q che avevo tipo 15/16 anni su consiglio di amico che scriveva su movimenta.
l’anno dopo uscì la fine non è la fine e ne avevo quasi 17.
that’s the story.

non è questione di sinbù sindrom..ma di memoria non ne avrò avuti 15 ma 16, non mi sono manco andato a vedere date o che. ne ho detto che avevo rari vinili ot similia….
ache se a dire il vero a 16anni misi su un sitarello su gli at the drive-in..purtroppo non è in linea, quindi devi fidarti della mia buona parola (ad alcuni forse però lo feci leggere), e sull’emo dicevo:
“infine citerei una nuova scena che si sta sempre di più espandendo che è lascena screamo ed emoviolence beh i nomi parlano da solirabbia e furia hc + sofferenza e disagio emo
no melodia ma emozioni a go-go provare per credere, qualche nome?
this machine kills, orchid, song of zarathustra, jr. ewing, mohinder, blood brothers, charles bronson, saetia, e gli italiani la quiete e i death of anna karina “.
parlavo sicuramente per sentito dire eh! però insomma qualcosa già bazzicavo..

non sto gareggiando! siete voi a darmi il là!

e poi carlo dillo che ti fan cagare i dummo!

gli alkaline trio mi piacciono ancora.
e i midtown
e i thursday
e i nofx
e i glassjaw
and so on..

Commento di adrianoebd

su sta storia ho dubitato perchè il gruppo in questione era strasconosciuto prima dell’album 2004. e di ardua ardua reperibilità da dove abiti e senza internet. 2002 di certo no. poi può essere tutto, pure il sentirsi contemporaneamente i blink in cd masterizzato & i primi laquiete in vinile, ma rompo perchè la Sceneboot Syndrome va combattuta prima che ci si autoreinventi passato (e presente) in funzione di come oggi gli altri ti condizionano. se vuoi capire sai cosa intendo.

sti dummo MAH. sarebbero pure gradevoli, ma il nome nun se può sentì, la voce è palesemente atroce e diciamolo, i testi finto-surreal-voglia-di-fare-gli-ispirati han rotto.

ah, e rockit li ha incensati. br.

Commento di Carlo Pestone

no ma infatti avrò sicuramente incasinato io con le date. ma insomma era per dire che a 15/16 anni ero lì e non lo dico per farmi bello. poi i loro dischi in mano li avrò avuti a 18 anni. mò cambio perchè davvero non volevo fare il figo, mi sono solo affidato alla mia memoria.. (ricordo comunque il giorno esatto in cui ho sentito per la prima volta i la q. ero in vancanza ed ero in un internet point. avevo 16 anni. estate 2003. me li fece sentire sto mio amico che scribacchiava su movimenta…carletto mannaggia a te mi fai sembrare un matto)

parlando dei dummo, il nome è una citazione cinematografica.
adoro la voce!
il testi sono belli e semplici. secondo me.

su rock it non ho purtroppo niente per giustificarli! 🙂

comunque ti giuro che ero sicuro la pensassi così! hanno tutti gli elementi che a te non piacciono in una band.

Commento di adrianoebd

vabbè carlo io mica me la tiro perchè reputo l’ascoltare bella musica un buon motivo per cuccare di meno. però se ti dico cosa ascoltavo io a 15/16 anni prendi paura. mica tutti si trovano a 23 anni su un palco insieme ai Lost, abbi pazienza.
e cmq io quello split – quello di laq e acrimonie – lo ascoltai proprio in quegli anni, tipo un anno dopo l’uscita. però mi piacevano solo gli acrimonie, giuro.
senza contare che a spiegare a noi italiani cos’era lo screamo in quegli anni c’erano già stati i With Love e per chi è passato da là arrivare ai La q è ovvio e scontato.
per i più ignorantelli invece bastava bazzicare le webzine giuste – aka movimenta e munnezza. sulla prima si trovava un’intervista ai quieti era pre-la fine non è la fine – ma molto pre – che è qualcosa di monumentale. ti spiegavano che cazzo è sto screamo/emoviolence, ti parlavano di Heroin e In/Humanity e Guyana Punchline. tu non capivi, aprivi il programma con le alette blu, scaricavi, ascoltavi, rileggi l’intervista e capivi che avevi trovato un tesoro. Tutto ciò quando io dovevo ancora nascere, ovviamente.

Commento di mattiaebd

carlo ce l’ha con me perchè sono terrone.
lo so.

mattia, quell’intervista l’ho letta pure io! (c’era anche una delirante intervista ai with love!), ed era quasi un fourfa all’italiana 😀
in quella intervista si parlava anche di come nacque il termine “emoviolence”, perchè si chiamavano “la queite” e altre cose. chissà se si trova ancora in giro.

Commento di adrianoebd

cos’é sceneboot? comunque i dummo almeno fanno qualcosa di nuovo e lo fanno bene. carlo cos’é che ci piace a te? a parte la figa obbviously

Commento di zach efron

cazzo fanno di nuovo i dummo?????

Commento di mattiaebd

il rog!

Commento di adrianoebd

Io li ho ascoltati tempo fa solo perchè stanno sul LastEffeemme del Baronciani e lui ne parla bén.

sono parziale e facilmente influenzabile
e
preferisco i Red Worms’ Farm

Commento di pedoweasel ilaria

scusa ma cosa centrano i RWF?
è come dire che io preferisco il cioccolato all’arcobaleno

(tral’altro sono ok gli RWF, però bho a me sempre detto niulla)

comunque mi sa che siamo diventati troppo buoni se gente come ilaria si sente libera di venira qua a commentare e dire cose tipo “io preferisco i…”
come se avesse del gusto!
come se questo gusto ci interessasse!
e come se un suo pensiero fosse paragonabile al nostro!!!

rivoglio le rece con gli insulti di mattia
rivoglio i maltrattamenti a quelloio

p.s.
su rock it i dummo (recensiti da una donna..) sono definiti screamo punk! gesù
e sempre su rock it l’insospettabile mito di matteo recensi uno split fra afarid ed afk, definendo i secondi trucidi metal.
belle cose.

Commento di adrianoebd

Se dicessi ad Ilaria cosa penso delle bambocce che idolatrano Baronciani credo si murerebbe viva e lascerebbe morire di sete da sola. Quindi evito, ho già troppe giovani vite sulla coscienza. Tipo QuelloIo.

L’intervista di Movimenta la ricordo bene e non intendo certo che gioventù=musicadimerda, dicevo solo (in nome della da me venerata Santa Precisione) che nel 2002 i laq li conoscevano a malapena mamme e amici. Difatti così fu.

Detto questo, torniamo pure ai due obiettivi di questa discussione:
– insultare l’unica donna di questo sito
– far confessare ad adriano che scrivere per rockit è il sogno della sua vita

Commento di Carlo Pestone

sono d’accordo che è tristanzuolo stare a discuture su in che mese e in che anno io posso aver ascoltato i la q per la prima volta, quindi chiudiamola qui.

ritornando a parlare dei dummo.
1. la comparasion con gli altro, ci può stare, però nei dummo c’è anche l’infulenza di quell’emo dagli occhiali spessi che me li fa amare di più.
2. la voce. è particolare, a me piace tantissimo, lo trovo un punto in più per la band. poi viviamo in un mondo dove si consente ai pine di suonare e di avere fan! a me tral’altro le voci belle e pulite non è che mi gasano tanto (tolto daryl palumbo). e parlando anche dei red worms farm, si bravi e tutto, però bho..poi il cantante ha na pronuncia dell’inglese che persino il nostro lord cellini non acceterebbe. (un pò come i friday star che con una pronuncia migliore mi sarebbero piaciuti un botto di più)
3. i testi mi sembrano semplici e belli. poi in italia i testi o sono come i la quiete o come i verdena, quindi diciamo che i dummo da questo punto di vista sono abbastanza na boccata d’aria fresca (anche qui però somigliano agli altro a dire il vero)
4.ilaria non è una donna

già scrivo su rock.it e mi firmo “amanda”

Commento di adrianoebd

io sono alfiera del Baroncio, ma dipende cosa intendi per idolatrare e latrare; non ho mai avuto occasione di parlarne con molta gente anche perché son teròn e nella mia città ti va di lusso se mentre parli del bel tempo salta fuori un paio di volte la parola Nightwish. Detto questo io su sinbut non ci scrivo perchè mi sento so poor thing anche se gli invidio gli avatar pedobear. Merito un premio?

Commento di pedoweasel ilaria

aspetta te eri in classe con me nel 2002/2003. e sai che ero già fan dei la q! ci ho i testimoni! 😀

ilaria la storia su sinbutt era diretta a me solo.
nightwish the best band in pomigliano!

meriti premio per essere stata in classe con me e ritiro i miei insulti alla tua persona.
vieni qua ad esternare il tuo amore per quei gruppacci francesci tutte le volte che vuoi!

Commento di adrianoebd

Sì io testimonio

La Quiete E’ Uguale Per Tutti

(che poi in quel periodo a tutti in classe, chi più chi meno, capitò sott’occhio una frase della band. e data l’estrema poesia contenutavi fecero acchiappanza morale. questo è spaccio)

Commento di ilaria

copertina oscena.

Commento di rejino

scenebbot syndrome, lol.

Commento di vincenzo

dummo fighi!

Commento di ghibo'sback

Visto che sono uno degli opinion leaders di sceneboot: i La Quiete nel 2001 esistevano già da un pezzo,almeno 1 anno direi. Per la precisione nella seguente formazione pre-Rocco pre Fulvio pre-Angelino pre-l’altro di cui non mi ricordo il nome perchè sono vecchio (Andrea?)—-

Momi-voce
il tipo dei Contrastob
boris voce
cebio chitarra
fobbeo basso
michele batteria

Momi (roid, rebelde) e il tipo dei Conbtrasto uscirono poco prima del primo disco (split con gli acrimonie).

Come gags for fans only: quando andò via Fobbeo si pensò di prendere Emilio Settlefish, ma i La Q non volevano far la figura dei sellout e tuttò naufragò.
Quando uscì Boris e rimase Fulvio da solo dovevo entrare io, ma non avevo ancora la patente pur avendo ben più di 18 anni e non se ne fece niente.

Commento di diy before 2005

arrivo con un anno, o quasi, di ritardo. niente, sono rimasto sotto con maschera da cane per cui ora vorrei anche sentire l’album. sono in fremente attesa, e scrivo con la gambetta che batte su un invisibile pedale. e’ una bestemmia chiedere di upparlo da qualche parte?
grazie millio

Commento di oldgospelchoir

Every weekend i used to go to see this web site, as i wish for
enjoyment, since tnis this website conations really fastidious
funny stuff too.

Commento di Options For Effective Advice In Antivirus for Windows and MAC

Excellent blog right here! Additionally your website
loads up fast! What host are you using? Can I get your affiliate hyperlink for your host?
I desire my website loaded up as quickly as yours lol

Commento di More...

I think the admin of this web page is genuinely working hard for his site, because here every information is quality based
data.

Commento di A Pattek

Then, a specially trained and licensed remediation expert will
remove the mold infected portions of your home, or contents, and take them to a hazardous waste dump for disposal.
Any leak in the plumbing or problems in the ventilation need to be addressed in order to stop
the mold from growing further. Come to think of it,
vinegar is specifically made for cooking and flavoring, not for molds.

Commento di mold removal Austin

The mistakes maybe small but may becolme expensive mistakes during the course of landscaping.

We show you how to create a long trench in the soil in which you can lay
the plant onn its side, which is a perfect way to
give thhe plant what it needs to grow and flourish. These should be planted relatively shallow to help the root network thrive.

Commento di Gardening tips and Lawn Mowers




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: