Emotional Breakdown


El Bronx – Mariachi El Bronx
luglio 31, 2009, 9:54 am
Filed under: Words

Vi sareste mai immaginati che su questa “pagine” saremmo finiti a   parlare di musica messicana? Io no.  Il disco in questione é il debutto dei El Bronx, ovvero nient’altro che i The Bronx (uno dei miei gruppi preferiti in assoluto) travestiti da Mariachi .

Quando lessi per la prima volta di questa notizia rimasi leggermente sconvolto: un gruppo punk hardcore rocknroll, che finisce a comporre pezzi melodici con tanto di trombette, chitarra spagnola, guitarròn e via dicendo. Spiazzante, ma positivamente, il primo pezzo registrato dal vivo…e da lì un attesa interminabile, fino a questi giorni, all’uscita ufficiale (o ufficiosa, si troverà nei negozi dal 1 Settembre) di questa perla.

Probabilmente, anzi, sicuramente molti di voi storceranno il naso e saranno capaci di accusarmi dell’essere troppo fazioso quando si tratta di gruppi a me cari. C’è un pizzico di verità in tutto ciò – ma effetivamente non riesco a godere come un cavallo goloso durante queste canzoncine così coinvolgenti, melodiche e solari. D’altronde siamo in piena stagione estiva, e vi assicuro che andare al lavoro con questa roba nelle cuffie rende tutto un pò più divertente. Certo, da una parte mi fa morire dentro per non essere in spiaggia a mangiare chimichangas e burritos, ma non si può avere tutto dalla vita.

Il livello qualitativo dei pezzi é infinitamente alto, non é un debutto fatto così, alla leggera. Da quanto ho letto hanno addirittura tirato fuori di prigione un famoso Mariachi per suonare con loro ed assisterli nella produzione. Insomma parliamo dei The Bronx cazzo, uno di quei gruppi che non ha sbagliato una dannata virgola nella propria carriera (almeno fino ad ora). Dunque prima che finisco a dilungarmi in altre non-informazioni sul disco in sè vi prego di dargli una chance, e se non apprezzerete, bè,  siete tristi. In tutti i sensi.

Descargar

Escuchar

Adios,

Matteo



ebd and twitter down the street by the schoolyard
giugno 26, 2009, 8:59 am
Filed under: Words

Siamo su twitter. D’ora in poi verranno postati i nostri updates automaticamente sul blog. Quindi leggerete se andremo al cesso etc etc.
Faremo mini recensioni, con i soliti upload, più notizie, più cazzate ed infine un podcast mensile dove ci sentirete parlare più a lungo dei dischi trattati, delle nostre fregnaccie etc.

Poi non dite che siamo sempre avanti. Ebd 5.0, la prima webzine su twitter.
http//twitter.com/ebdwebzine



Fine Before You Came @ Roma
giugno 9, 2009, 2:56 pm
Filed under: Eventi

Kill Rock Whores Presents:

FINE BEFORE YOU CAME

+

NE TRAVAILLEZ JAMAIS

+

SOUL OF THE CAVE

+

HEY!

@ MADS, VIA DEI SABELLI 2, ROMA – INGRESSO 6 EURO

PER INFO: MATTEO@EMOTIONALBREAKDOWN.COM – 3386811268



We Looked Like Giants – Demo
giugno 4, 2009, 8:37 pm
Filed under: Recensioni

Oh, non si parlava di demo o gruppi emergenti su ste pagine da millenni! Sempre con sti nomi grossi, NOFX, Coldplay…

Visto che sto diventando sempre più vecchio e rincoglionito non mi dilungherò troppo in questa pseudo-recensione. Ma questo l’avevate anche già notato. La cosa molto positiva in questo particolare caso é che, diversamente da altri demo (e ne ho sentiti un bel pò in questi luuunghi anni) ho impiegato molto più tempo del solito per definire il genere e per pensare ai soliti gruppi da accostare e dire “certo-che-copiano-gli-xxx”. Diciamo che si notano le diverse provenienze musicali dei We Looked Like Giants, partendo dal pop-punk e finendo ad un post-hardcore tinto di vaghe sfumature grunge. Vabbè l’ho detto, e ora tutti si soffermeranno sull’ex-genere-di-moda degli anni ’90, dal quale tutti (o quasi) sanno, che é partita la mia vita da appassionato di musica. Sticazzi. Così a caldo mi verrebbe da dire due nomi; Rival Schools e Texas Is The Reason – ma attenzione, non é un paragone bensì un vago discorso mentale-musicale che mi riporta a certe sonorità di questi quattro pezzi.

La produzione del disco é molto buona, e tecnicamente credo che con il dovuto spazio per molti miglioramenti, i WLLG hanno qualche buona carta da giocarsi nel futuro. Per ora si sente ancora un pò di acerbità negli arrangiamenti, ma é di certo molto più apprezzabile un risultato come questo che qualcosa che fosse una copia sputata dei soliti quattro nomi. C’è da lavorare un pò anche nel reparto voce, che a tratti presenta ancora qualche incertezza e mancanza di “aggressività” nell’imporsi come dovrebbe sui pezzi. Detto ciò va riconosciuto che alcuni stacchi melodici sono veramente ben costruiti e piacevoli – vedere la seconda metà di Sleeping Loft  – che ricorda un pò quello stile emo-rock-trasandato e arpeggioso caro alla zona del New Jersey. Buona anche la scelta di Silhouette Evanouissante che parte acustica (stavo per bocciarla subito, odio i demo che hanno sempre quel pezzo acustico piazzato là, apposta) e continua con un bel crescendo molto orecchiabile che non scade in banale.  Il post-hardcore trasuda un pò da Golden Square, il pezzo più tirato e roccioso dei quattro – ottime idee nel pezzo, compreso il ritornello – manca ancora però quel step successivo che raggiunge, a mio avviso, soltanto l’ultimo pezzo. Tomorrow In The Battle infatti mette un pò insieme tutte le caratteristiche dei WLLG, facendo lavorare bene insieme le melodie, la voce e quegli arrangiamenti/batteria un pò spigolos* che affascinano tanto questi ragazzi.

Come al solito dico che parlo poco e parlo tanto..vabbè ragazzi, dico solo Get Up Kids a Bologna il 30 Agosto.

Ciao dal vostro VJ preferito.

Sentire:

http://www.myspace.com/welookedlikegiantsmusic

Ascoltare:

http://www.megaupload.com/?d=7CEQRZTQ

Matteo



GERDA + A flower Kollapsed + Oh Mon Dieu! Roma, Sinister Noise
aprile 30, 2009, 9:40 am
Filed under: Words

La neonata, anzi, neo-rinominata KILL ROCK WHORES é felice di presentarvi:

I Romani che non si presentano avranno sfighe per tutta la settimana!



Sometimes Rainy days drop boyish wonder
aprile 21, 2009, 9:17 am
Filed under: 5 cents | Tag: ,

Stamattina, in motorino, sotto la pioggia.

I Didn’t Understand. E manco ora.

(Post Primaverili Back Soon)

Se non l’avete mai sentito siete dei criminali. Vergognatevi, piangetevi un pò addosso e copiate il link qua sotto.

http://rapidshare.com/files/202611517/1998_XO.rar

Matteo



No Sleep ‘Til Leeds
aprile 17, 2009, 10:51 am
Filed under: EBD TV | Tag: , , , ,
(Sta foto non centra una sega, NDR)

(Sta foto non c'entra una sega, NDR)

Avete presente quando si parla dei La Quiete e i Catena Collapse a Leeds? 2005? Eh?

Una storia che é uscita anche in stampa nazionale sul caro vecchio Sonic. Bei tempi. Carlo Pastore (quello che scrive qui) era ancora una persona seria, e quello che va in tivvù non era in tivvù.

Anyway. Dopo 4 anni, porca puttana sono passati 4 anni?  Ecco il video di quello che accadde quella notte.

Buona visione.

http://www.megaupload.com/?d=AWC1D2ZZ – (5.19MB) A little pack with the artwork from the original insert + vcd menus, and a little ‘read me’/contact info.

http://depositfiles.com/files/tunqag8um – (623.29MB) The video itself. 61 minutes and 31 seconds, .wmv format.

Matteo