Emotional Breakdown


If It’s Here When We Get Back It’s Ours #1 by matteo
febbraio 15, 2008, 6:17 pm
Filed under: Band del giorno, Rubriche | Tag: , ,

Ho come questo presentimento che i The Casket Lottery non li conoscano in molti, e la certezza che in tal caso, chiunque (sia grandi che piccini) debba rimediare immediatamente.

Spesso si parla di gruppi più o meno sconosciuti, ma fra questi sono veramente pochi che meritano un posto nella storia della “scena”; per me i TCL dovrebbero avere ricevuto la stessa attenzione che hanno avuto i The Get Up Kids, e non perché in un modo o nell’altro sono gruppi molto simili musicalmente, ma perché in ognuno dei loro quattro dischi hanno sempre cercato di portare qualcosa di nuovo all’emo rock. Siamo onesti, non che sia stato facile distinguersi in quello che é un genere molto attaccato alla propria tradizione, ma basta sentire Survival Is For Cowards per rendersi conto che in fondo la vera arma segreta di questi ragazzi é stata la semplicità ed il 100% di passione di ogni singolo pezzo. In breve? Esattamente a metà strada fra i primi TGUK e gli ingelsi Spy Vs. Spy, anche se un pò più puliti e precisi.

Ovviamente si sono sciolti qualche anno fa senza dare alla luce nuovi progetti, ma lasciando un’eredità a dir poco ingombrante che sembrano aver raccolto gruppi come Park e soprattutto Outsmarting Simon (in particolare nel loro secondo disco, Stand Up Straight).

Perché voglio parlare dei Spy Vs. Spy? Bè prima di tutto perché secondo me sono fra i migliori gruppi emo/post-punk della storia, punto. Il secondo motivo é che sono tornati insieme da qualche mese (se non erro si sciolsero circa otto anni fa) e che é appena uscita la discografia su cd (double-disc). Parlare dei loro pezzi é qualcosa di incredibilmente difficile per me, in quanto credo ci sia molto poco da dire oltre al fatto che sfiorano la perfezione: nè troppo malinconici, nè troppo sdolcinati e mai banali. Domanda imbarazzante: Little Lights o Spy Vs. Spy (EP)?

Probabilmente se costretto sceglierei l’Lp, ogni volta che sento le prime note di Red Cars Go Faster e Twenty Year Old Boys With Ten Year Old Cuts inzio lentamente a sciogliermi – ma anche Game Ruiner dell’Ep é semplicemente qualcosa di incredibile.

Matteo

Annunci

3 commenti so far
Lascia un commento

spy vs spy! mai band fu più sottovalutata! dicasi lo stesso per il cartone!

Commento di adrianoebd

Ti voglio bene

Commento di Matteoebd




Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: